Vai direttamente ai contenuti

Home > Notizie ed eventi > Motor Show di Quartu, un successo: il commento di Lobina

Motor Show di Quartu, un successo: il commento di Lobina

30.06.2015

Si Ŕ disputato domenica scorsa il 1░ Mortor Show di Quartu Sant’Elena, le cui verifiche tecniche e sportive si sono svolte a Quartello, mentre la gara vera e propria Ŕ stata fatta nella zona industriale di Quartu.

La manifestazione Ŕ stata organizzata da ACI Cagliari per lo Sport grazie all’impegno del Presidente Gianni Saddi, dei consiglieri Duilio Siddi e Daniele Monni e di tutto il gruppo di collaboratori dell’associazione. I commissari di percorso sono stati assicurati dalla associazione ASD Quattro Ruote Cagliari.

La manifestazione Ŕ stata un successo: 35 partecipanti, dei quali 33 hanno preso il via dopo le prove, molto pubblico, gran divertimento e nessun incidente. Ha vinto Auro Siddi, secondo Giacomo Grusso, terzo Marco Collu. Notevole lo spettacolo, assicurato anche da piloti che, per alterne vicissitudini, non sono rientrati nei primi della classifica assoluta, ma che hanno divertito e entusiasmato il folto pubblico.

Alle premiazioni ha presenziato il neoeletto Sindaco di Quartu Sant’Elena Stefano Delunas, che si Ŕ mostrato entusiasta della manifestazione e ha assicurato il sostegno alla stessa per tutto il quinquennio nel quale amministrerÓ la cittÓ.

Il Presidente del nostro Automobile Club, Salvatore Lobina, nel corso del suo intervento ha ricordato come il nuovo Consiglio Direttivo, una volta insediatosi, abbia dovuto constatare la presenza di numerosi debiti, con forniture relative alle precedenti gare ancora da pagare. Dopo un primo periodo dedicato alla regolarizzazione della situazione contabile, questa manifestazione rappresenta un primo significativo ritorno allo sport automobilistico, che l’Automobile Club Cagliari intende sostenere sia pure con le difficoltÓ derivanti dalla pesante situazione ereditata.

Il Presidente Lobina ha anche precisato che adesso si lavorerÓ alla realizzazione del Motor Show di Selargius, mentre sono in corso contatti per verificare la fattibilitÓ della Iglesias Sant’Angelo.